Il primo round è dei Lupi: l’Acqua&Sapone cede 5-3

La Luparense batte 5-3 l’Acqua&Sapone e si prende gara 1 della finale scudetto di fronte ad un PalaSind davvero encomiabile per numero di presenze (3500 circa). Una grande gara quella degli uomini di mister Marin, forse una delle migliori prestazioni della stagione sul piano del temperamento. Sì, perché il punteggio potrebbe essere stato anche più ampio se il solito muro che risponde al nome di Stefano Mammarella non si fosse più volte opposto ai rossoblù di San Martino.

Nel primo tempo la partita è vibrante e piacevole, botta e risposta delle squadre che genera l’1-1 in virtù dei gol di Tobe (bel piazzato dopo un’imbucata centrale dalle retrovie) e dell’autorete di Victor Mello (forse tocco di Jonas sulla linea). I due portieri si ergono a protagonisti con parate di ogni tipo, Miarelli e Mammarella dimostrano così di non avere eguali sul piano tecnico nel panorama nazionale e strappano gli applausi dei propri supporters. Gli abruzzesi si organizzano, gli strappi di Lukaian diventano devastanti e da uno di questi nasce il gol dell’1-2 con Coco Wellington (ex di turno) che appoggia in rete sulla rasoiata dalla destra del brasiliano col 10 sulle spalle e porta gli ospiti avanti. Jesulito diventa protagonista in negativo sul finire del primo tempo quando fallisce il gol del pari a porta praticamente sguarnita, Jonas lo imita colpendo la base del palo nella stessa situazione e, ad una manciata di secondi dall’intervallo, i Lupi mordono con il sinistro al volo di Victor Mello che fa esplodere i tifosi di casa e riporta il punteggio in parità prima del ritorno negli spogliatoi.

La ripresa si apre con ritmi più blandi rispetto a quelli forsennati del primo tempo, il punteggio dice 2-2 ed entrambe le squadre cercano il pertugio giusto per far male al rivale. Un po’ a sorpresa i padroni di casa passano in vantaggio: bellissima azione orchestrata dai Lupi, scarico per Mello che punisce ancora Mammarella con una puntata di destro e va ad esultare sotto la Torcida che occupa un intero spicchio di curva. Da questo momento in poi la partita esplode letteralmente, occasioni da ambo le parti e continui sussulti. I campioni d’Italia in carica trovano la forza per andare a segnare anche il 4-2 con il piatto a 1 metro dalla porta di Rafinha che spinge un cross dalla destra, in un’azione molto simile al gol dell’1-2 di Coco. I Lupi martellano incessantemente in questa fase di gara ma sbagliano molte volte davanti a Mammarella e vengono puniti da Edgar Bertoni: l’italo brasiliano si esibisce in una splendida azione personale e insacca con un destro potente alle spalle di Miarelli. I minuti finali vedono l’ingresso di Coco come portiere di movimento per gli abruzzesi, il numero 1 di casa sbarra chiude la porta a doppia mandata in più di un’occasione e, a 8″ dal termine, Borja Blanco chiude i conti trafiggendo i nerazzurri di Città Sant’Angelo in contropiede e senza portiere. Finisce in trionfo per la banda di Marin che mercoledì sarà chiamata a rispondere ancora all’appello in gara 2 sempre al PalaSind di Bassano del Grappa.

Roberto Tobe a fine partita: “Noi abbiamo giocato come in tutta la stagione, abbiamo creato occasioni con l’idea di calcio che vogliamo sempre mettere in pratica. Siamo stati disciplinati ed efficaci in attacco, tra due giorni abbiamo la seconda sfida e se giochiamo in questa maniera possiamo portare un altro punto a casa. Portarsi su un ipotetico 2-0 nella serie sarebbe importante per il morale perché poi, anche per loro, non sarebbe una passeggiata vincerne tre di fila. Tra l’altro mercoledì rientrerà anche il nostro capitano Honorio che per noi è fondamentale e speriamo di dare un’altra soddisfazione alla nostra gente.”

TABELLINO:

LUPARENSE-ACQUA&SAPONE UNIGROSS (2-2 p.t.) 5-3
LUPARENSE: Miarelli, Tobe, Jesulito, Rafinha, Taborda, Borja Blanco, Duric, Lara, Pavanetto, Mello, Jefferson, Leofreddi. All. Marìn

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Lima, Murilo, De Oliveira, Bertoni, Bordignon, Calderolli, Lukaian, Bocao, Coco, Jonas, Mambella. All. Perez

MARCATORI: 9’42” p.t. Tobe (L), 11’45” aut. Lara (A), 12’12” Coco (A), 19’43” Mello (L), 7’29” s.t. Mello (L), 9’23” Rafinha (L), 13’44” Bertoni (A), Borja Blanco 19’52”

AMMONITI: Murilo (A), Taborda (L), Bertoni (A)

NOTE: spettatori 3500 circa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *