Luparense – Sporting Altamarca: una sinergia per puntare ancor di più sui giovani

Collaborazione a 360° sul settore giovanile: da un lato l’esperienza nel campo dello Sporting Altamarca, dall’altro il fascino e il prestigio che la Luparense porta con sé. Stretta di mano tra i due presidenti Stefano Zarattini e Andrea Ceccato e ufficializzata la partnership tra due storici club veneti del calcio a 5 per lavorare coi ragazzi, incrementando la qualità.  Un rapporto nato e cresciuto negli anni, dai tornei di preseason come il Memorial Fiorese a inviti durante le finali scudetto. Con questo accordo, già due i movimenti di mercato: Dragan Kovacevic, portiere classe 1995, in prestito e Assed Kouch, laterale offensivo classe 1996, da quest’anno indosseranno la maglia dello Sporting Altamarca.

Il commento del vicepresidente della Luparesnse, Stefano Frigo:

«Noi siamo nati nel 1996, lo Sporting Altamarca nel 1994, abbiamo radici profonde nel territorio e questo accordo sia da auspicio per far crescere il settore nel Veneto. Crediamo in questa collaborazione e anche per questo abbiamo ceduto i due nostri giocatori, a vario titolo, al club anche se ce li hanno richiesti altre squadre. Devono farsi le ossa e un po’ di esperienza e lo Sporting è la realtà più idonea»

Le parole di Devid Bastianon, direttore commerciale dello Sporting Altamarca, sull’accordo raggiunto:

«Quest’estate siamo andati alla ricerca di una nuova guida tecnica che curasse non solo la prima squadra, ma tutto il progetto e Alessandro Donisi, che a vari titoli ha gravitato nell’orbita Luparense, è stata la persona più indicata. Nel corso degli anni abbiamo creduto sempre più nel settore giovanile e se oggi abbiamo 170 ragazzini e punte di eccellenza che possono fare il salto di categoria, è perché abbiamo lavorato a lungo»

Il sette ottobre alle 18.00 al PalaMaser di via Motte 22 a Maser (provincia di Treviso) lo Sporting Altamarca presenterà la divisa ufficiale e, per l’occasione, ci saranno anche i rappresentanti della Luparense per formalizzare l’accordo.

 

Commenta