Luparense-Latina 5-4, primo punto portato a casa!

I Lupi colgono una vittoria fondamentale contro il Latina e che arriva con assenze pesantissime a causa delle squalifiche inflitte dopo la finale di Coppa della Divisione. Gara 1 dei quarti di finale play off è così conquistata e domenica ci sarà la seconda partita che, in caso di pareggio o vittoria, potrebbe già garantire l’accesso alla semifinale.

Nel primo tempo i campioni d’Italia partono fortissimo e, trascinati dal fantastico pubblico del PalaLupi, colpiscono subito con Pablo Taborda, abile a ribadire in rete sottoporta il gol dell’1-0. Si continua a giocare ad una porta e per poco non arriva il raddoppio con Jesulito che, però, incoccia sul palo. Da qui comincia una breve fase in cui i Lupi vengono sorpresi due volte dall’Axed Latina che segna prima con Raubo e poi con un rigore (dubbio) trasformato impeccabilmente da Diogo. La reazione dei rossoblù è veemente e rabbiosa: è il numero 11 Rafinha a scatenarsi con una doppietta e a ribaltare completamente la situazione. Al resto ci pensa la saracinesca Michele Miarelli, strepitosi in particolare 3 interventi consecutivi sul finire della prima frazione che mandano le contendenti negli spogliatoi sul 3-2 per i padroni di casa.

La ripresa si apre col botto: prima Rafinha (tripletta per lui) e poi Jesulito fanno letteralmente impazzire il palazzetto di San Martino di Lupari portando il parziale sul 5-2 a pochi minuti dal rientro dopo l’intervallo. Da sottolineare la prodezza del numero 10 ex Rieti che salta due uomini e scarica in rete un mancino potentissimo che non lascia scampo a Basile. Si gioca praticamente ad una porta sola e l’estremo difensore dei laziali è più volte costretto agli straordinari per disinnescare le conclusioni degli scatenati ragazzi guidati in panchina dalla preparatrice atletica Pamela Battistella (vista la squalifica di David Marin e del suo vice Mario Lovo). Nel momento di maggior furore dei Lupi, però, Espindola referta il terzo gol degli ospiti nerazzurri che, sull’onda dell’entusiasmo, trovano anche il punto del -1 quando mancano 8′ al termine. Poco dopo Bernardez si fa espellere per doppia ammonizione e costringe i suoi a giocare in 4 per 2′ ma la Luparense non approfitta della situazione e lascia ancora qualche speranza agli avversari. Il finale è tutto di sofferenza perché i padroni di casa sembrano non averne più ma, grazie ad uno spirito combattivo e ad una verve agonistica da veri gladiatori, oltre che ad uno strepitoso intervento di Miarelli con il corpo, ottengono un successo di importanza capitale in vista di gara 2.

A Latina ci aspetta un’altra battaglia ma se lo spirito e la voglia sono quelli di stasera ci divertiremo ancora! Forza Lupi!

TABELLINO:

LUPARENSE-AXED LATINA (3-2 p.t.) 5 – 4

LUPARENSE: Miarelli, Borja Blanco, Jesulito, Rafinha, Taborda, Duric, Lara, Pavanetto, Moufaddal, Longobardo, Leofreddi, Etilendi. All. Marìn (squalificato, in panchina Battistella)
AXED LATINA: Basile, Diogo, Espindola, Battistoni, Maluko, Aiello, Del Ferraro, Raubo, Bernardez, Paulinho, Pilloni, Landucci. All. Kitò Ferreira

ARBITRI: Ciro Oliviero (Pesaro), Dario Di Nicola (Pescara), Alberto Volpato (Castelfranco Veneto) CRONO: Daniel Borgo (Schio)
MARCATORI: 1’37” p.t. Taborda (LU), 6’20” Raubo (LA), 8′ rig. Diogo (LA), 9’09” Rafinha (LU), 10’54” Rafinha (LU), 0’46” s.t. Rafinha (LU), 2’25” Jesulito (LU), 2’43” Espindola (LA), 11’51” Paulinho (LA)

AMMONITI: Rafinha (LU), Paulinho (LA), Bernardez (LA)
ESPULSI: al 13’17” del s.t. Bernardez (LA) per somma di ammonizioni
Note: spettatori 900 circa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *