Domani sera l’ultimo atto della regular season, Taborda: “Troppo importante finire primi”

Luparense – Came Dosson sarà l’ultimo atto della stagione regolare della Serie A di Futsal. In palio c’è il primo posto della graduatoria, le squadre vorranno assolutamente fare bottino pieno anche perché si tratta di un derby e vincere sarebbe una manna dal cielo per il morale. Ad inquadrare il match ci ha pensato Pablo Taborda, uno dei senatori della rosa nonché uno dei giocatori di maggior qualità: “Per noi è troppo importante finire primi, avere il vantaggio di giocare in casa l’eventuale partita decisiva nei play off per lo Scudetto sarebbe fondamentale. Noi stiamo bene, giocheremo come al solito per vincere mettendo in campo la nostra idea di Futsal senza farci tradire dalla troppa pressione e dall’importanza della gara. Da parte nostra c’è tantissimo rispetto per la squadra che andiamo ad affrontare, li abbiamo già incontrati due volte e ne siamo usciti vincitori grazie all’intensità e all’esperienza perché, sul piano tecnico, loro sono molto preparati e hanno saputo metterci in difficoltà. E’ un derby, credo che le motivazioni per una partita del genere arrivino senza bisogno di tanti proclami, anche in considerazione del fatto che è una partita decisiva per conquistarsi un posto di rilievo in classifica. Non sarà quindi la classica ‘amichevole’ di fine stagione senza obiettivi, entrambi i team scenderanno sul parquet per portare a casa i tre punti mettendo sudore e impegno.” Il 14 argentino analizza anche l’accoppiamento per le Final Four di Coppa della Divisione (da disputare al PalaBigi di Reggio Emilia) che vedrà i Lupi opposti in semifinale al Maritime Augusta, neo campione della A/2: “Abbiamo talmente tanta esperienza che sappiamo di non dover sottovalutare nessuno, il Maritime ha stravinto il proprio campionato, è già stato promosso in Serie A e ha trionfato anche nella Coppa Italia di categoria. Hanno una rosa che già adesso potrebbe tranquillamente giocare in massima divisione e sono molto temibili. Dalla loro avranno anche l’entusiasmo di una società di A/2 che affronta i Campioni d’Italia in una semifinale di Coppa e venderanno cara la pelle. Noi però siamo la Luparense, vogliamo alzare questo trofeo e se giochiamo al massimo affrontarci è difficile per qualunque squadra. Prima però c’è da pensare alla partita di domani e solo dopo, a mente più libera, ci concentreremo sulla due giorni di Reggio Emilia.”

Appuntamento quindi per domani alle 20.30 al PalaLupi per sostenere i ragazzi in una notte da derby!

Commenta